TRAILER

Elisa e Leonardo si sono lasciati due anni fa. In questo tempo sono successe molte cose, e anche se da allora non si sono mai più visti, è come se il tempo si fosse fermato. Sono rimasti in sospeso tanti conti che devono essere saldati.


Lo spettacolo inizia nel momento in cui lei torna a trovarlo, nella casa in cui avevano abitato insieme, dove la nuova vita di Leonardo sta lentamente erodendo i ricordi di Elisa. È una visita a sorpresa, e via via che passano i minuti, il senso di incredulità lascia il posto a tutto quello che ha covato sotto la cenere per quegli anni: la rabbia, il dolore, la felicità di rivedersi e, in fondo a tutto, un amore smisurato.


“Il tempo è fermo” è un atto unico di un’ora circa, con due personaggi e unità di tempo, luogo e azione. Ancora più importante delle parole è il sottotesto: non sempre i personaggi possono dire, e fare, tutto quello che vorrebbero. Nell’alternarsi delle emozioni si susseguono i colpi di scena, che portano avanti la narrazione verso uno sviluppo imprevisto e un finale a sorpresa.